Budget Marketing per hotel: perché serve e come definirlo

“Dobbiamo provare a rovesciare questo paradigma che finisce col portare a considerare le azioni di marketing come costi e non come degli investimenti quantificabili e verificabili nel tempo”.

(estratto del mio libro “Strategie di marketing turistico – Scopri e crea il piano più efficace per la tua struttura ricettiva”)

Una delle note dolenti a cui dobbiamo pensare quando si tratta di marketing è sicuramente definire insieme al cliente il budget per le varie attività.
La maggior parte delle strategie e campagne che con il tempo rivelano delle falle sono spesso la conseguenza di una non corretta determinazione del budget.
La questione non è semplice, soprattutto se non si ha a disposizione uno storico o delle stime da studiare, ma è del tutto necessario per evitare di dover fare dietro front a metà percorso avendo buttato nel mentre soldi, tempo e risorse.

Il Budget è questione di priorità

Risulta fondamentale in prima battuta avere delle linee guida generali su come investire il denaro e le risorse da adoperare.
Comprendere infatti in termini quantitativi e qualitativi le scelte da prendere e quali da escludere permette di usare le proprie possibilità a sostegno della progettazione di attività di marketing.
Si sta parlando, ovviamente, della creazione di una strategia che implichi a priori un’analisi della disponibilità economica da parte di chi ne gestisce le finanze interne.
Non per forza si parla di grandi somme, il lavoro di marketing viene costruito ponderando i mezzi che ogni hotel o in generale azienda ha a disposizione.
Proprio in questo senso, la definizione preliminare di un budget da destinare agli investimenti marketing permette di creare un piano e di conseguenza operatività proporzionati alle disponibilità della struttura.

Al servizio dei tuoi obiettivi

Alla base di ogni strategia di marketing, come recita ogni buon manuale che si rispetti, devono essere definiti degli obiettivi.
Partire senza prima aver posto attenzione sul fine delle attività di marketing di una struttura rischia di rendere nulli gli sforzi e gli investimenti fatti fino ad certo momento e di non avere delle linee di misurazione delle azioni di marketing da analizzare.
Infatti, che si parli di pianificazione o di operatività, la determinazione di obiettivi consente di avere delle linee guida, seppur astratte, per costruire dei confini di misurazione da cui estrapolare dati per capire cosa funziona e cosa migliorare.

… e poi arrivano gli strumenti!

Capita molto spesso che le attività di marketing siano scelte e soprattutto guidate dalla voglia e dall’impeto di usare uno strumento nuovo o diffuso tra i propri competitor.
In questi casi l’utilizzo scoordinato di questo mezzo implica, la maggior parte delle volte, un risultato non funzionale per la promozione della struttura.
Tentare di portare avanti delle azioni di marketing partendo solamente dagli strumenti allontanerebbe la tua strategia da una linea organizzativa ben progettata e non consentirebbe di ottenere i giusti risultati rispetto agli obiettivi di marketing prefissati.
La logica migliore per procedere con la strategia in ogni sua declinazione di attività è di coordinare gli strumenti scelti agli obiettivi che si stanno perseguendo, aggiungendoli gradualmente e solo se necessari.

Le risorse fanno la differenza

Dietro a tutti i discorsi che si possono fare sugli investimenti per le attività di marketing e sul budget da dedicare è necessario porre l’attenzione anche su un punto che decide il successo di una strategia di marketing: il piano risorse.
Valutare in modo corretto un piano risorse completo è un aspetto fondamentale nella strategia di marketing poiché permette una gestione e un flusso di scambi di informazioni sia interni che esterni (nel caso ci sia un’agenzia) ben delineati.
Stabilire delle figure che possono essere coinvolte in ruoli di controllo e di responsabilità e fissare delle tempistiche internamente alla struttura in cui si dedicano alle attività di marketing risulta ottimale per far funzionare un piano marketing.
Investire su un’agenzia che si occupi di comunicazione e marketing implica quindi che ci sia qualcuno che dalla struttura ricettiva garantisce e coordina tutte le informazioni necessarie per far sì che i professionisti possano costruire una strategia marketing.

Conclusioni

Le considerazioni da fare nel prendere in esame tutti gli elementi devono essere sostenute prendendo in analisi tutti i costi operativi attuali ma anche quelli previsti derivanti dalle diverse attività e risorse.
Le variabili che collaborano nella definizione di un budget derivano dalla coordinazione di diversi fattori e dalla capacità di organizzare le diverse attività e saperle ottimizzare al meglio.
Vuoi approfondire il tema della definizione del budget per la tua struttura?

Ne parlo in modo dettagliato nel mio ultimo libro Strategie di marketing turistico: scopri e crea il piano marketing più efficace per la tua struttura ricettiva

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vuoi ricevere il "Giornale del marketing turistico" ?

Aggiornamenti periodici sulle principali novità del marketing turistico: news, eventi, case history, strumenti, persone e molto molto altro... Non ti preoccupare per lo spam...riceverai massimo 2 mail al mese. Per ringraziarti della tua adesione potrai scaricare subito le prime 30 pagine del mio libro!

Le informazioni inserite non saranno cedute a terze parti